L’Hospice di Abbiategrasso pubblica per il VIII anno consecutivo il proprio Bilancio Sociale. Le ragioni che hanno spinto a questa scelta sono principalmente due:

- il regolamento regionale 17 marzo 2015 - n. 1 impone l’obbligo alle Cooperative Sociali di redigere e, in alcuni casi, depositare il Bilancio Sociale presso la Camera di Commercio della propria provincia;

- garantire la massima trasparenza ai propri stakeholder.

Nel documento trovano spazio le principali prestazioni dell’anno 2016 nei diversi ambiti: assistiti e setting di cura; risorse umane; governance; economia; impegni. Si è scelto di diffondere il Bilancio Sociale 2016 in versione sintetica con una grafica che richiama il mondo dei fumetti. Questa scelta è stata condivisa con la direzione e dimostra la volontà di diffondere i contenuti del documento ad un pubblico più ampio possibile. Una versione più completa è in ogni caso resa disponibile al seguente link: Bilancio Sociale 2016 full version.

Clicca per consultare la versione sintetica del Bilancio Sociale 2016

È possibile richiedere ulteriori informazioni ai seguenti contatti:

Luca Crepaldi
email: comunicazione@hospicediabbiategrasso.it

22esimo appuntamento con il Festival Internazionale Le strade del Teatro - La Città Ideale del Teatro Urbano ad Abbiategrasso. Una ricca rassegna di spettacoli teatrali e performance innovative che coloreranno la città dal 15 al 18 giugno con la direzione artistica di Luca Cairati.

Ad aprire le danze sarà lo spettacolo “Di a da in con su per tra fra – Shakespeare” il cui ricavato verrà destinato all’Hospice di Abbiategrasso. L’appuntamento è in programma giovedì 15 giugno alle 21.30 presso il Cortile del Castello Visconteo (in caso di maltempo si terrà presso i sotterranei del Castello).

Lo spettacolo narra la storia di Serena Sinigaglia, regista e interprete, e del suo amore per Shakespeare. Come spesso accade, in una prima fase Serena si ritrova ad odiare il poeta per poi passare ad amarlo pazzamente. Una storia che racconta della prima volta in cui si scopre quanto vicina e toccante possa essere la parola di un poeta.

Il biglietto è proposto al prezzo di 5 Euro e l’intero importo sarà devoluto a favore dell’Hospice di Abbiategrasso. Per le prevendite è possibile rivolgersi all’Ufficio di Teatro dei Navigli.

Ufficio Teatro dei Navigli
Ex Convento dell’Annunciata
Via Pontida
20081 Abbiategrasso

Apertura al pubblico:
dal martedì al sabato dalle 15.00 alle 19.00
Tel. 348/0136683 – 324/6067434
info@teatrodeinavigli.com

Tutte le informazioni sulla rassegna teatrale sono disponibili sul sito di Teatro dei Navigli (www.teatrodeinavigli.com).

Scarica la locandina della Rassegna.

 

L’Hospice di Abbiategrasso si arrichisce grazie alla presenza di uno strumento altamente tecnologico a disposizione degli infermieri abilitati. Stiamo parlando di un ecografo che sarà utilizzato per il posizionamento e la gestione di PICC e MID LINE. Termini tecnici che potremmo tradurre per in non addetti ai lavori con il termine “catetere venoso centrale ad inserzione periferica” in quei pazienti con scarso patrimonio venoso e che necessitano di terapie specifiche.

L’ecografo rappresenta un ulteriore sviluppo della collaborazione che l’Hospice di Abbiategrasso ha avviato con la LILT (Lega Italiana per la Lotta ai Tumori) ed in particolare con la sezione di Milano. È infatti dal 2013 che la struttura di via Dei Mille 8/10 ospita un ambulatorio della LILT che effettua visite di prevenzione senologiche, dermatologiche e ginecologiche. In forma di riconoscenza, data l’ospitalità gratuita, la LILT sezione Milano ha deliberato di donare l’ecografo alla Cooperativa In Cammino.

Questa nuova strumentazione necessita, per il suo utilizzo, di personale altamente qualificato. Ciò ha comportato la formazione specifica per un infermiere dell’Hospice che nel 2016 ha effettuato un Master presso l’Università di Roma. Si tratta del più avanzato corso di specializzazione in questo settore ed è stato scelto proprio con lo scopo di qualificare ulteriormente l’erogazione del servizio di cure palliative.

La formazione degli operatori rappresenta una priorità per la Direzione dell’Hospice ed è resa possibile anche grazie alle numerose donazioni che riceve ogni anno. Per contribuire è possibile visitare la pagina dedicata alle DONAZIONI.

Quarto e ultimo appuntamento, in programma il 06 giugno, con il ciclo di incontri promossi dall’Hospice di Abbiategrasso e realizzati con la finalità di migliorare la conoscenza della DGR N. X/5918 del 28.11.2016 di Regione Lombardia e favorire l’integrazione Ospedale e Territorio. Il seminario è gratuito, accreditato ECM e per la partecipazione è necessario completare la procedura di iscrizione. La serata di informazione ha l'obiettivo di inquadrare il ruolo dell’infermiere nel percorso clinico-assistenziale del paziente in cure palliative, definire gli strumenti qualitativi per misurare le competenze e condividere la complessità dei bisogni nei vari setting di cura.

Il seminario è rivolto alle seguenti figure professionali: infermieri; medici (specialisti, palliativisti; MMG); educatori professionali; psicologi. Per ciascun incontro è prevista l’erogazione di n° 3 crediti ECM fino ad un massimo di 100 partecipanti. La sede del corso è in via Piatti, 12 ad Abbiategrasso (Mi) presso il Centro Mater Misericordiae. L'orario di svolgimento è dalle 17.45 alle 21.00.

 

 

Programma:

Martedì 06 giugno ore 17.45

L'INFERMIERE: LA MIGLIOR REGIA PER LA CURA E L'ASSISTENZA

17.50-18.00 Registrazione partecipanti
18.00-18.30 Introduzione: il contesto istituzionale (Moroni - Iannello)
18.30-18.50 L' Infermiere: aspettative future - Dell'Acqua (Direttore S.I.T.R.A.)
18.50-19.10 L'infermiere e il governo del percorso di cura - Prandi (Docente Ricercatrice senior SUPSI – DEASS Manno CH)
19.10-19.30 Il DNA dell'infermiere in CP - Schiocchet (Resp. Formazione Infermieristica Fondazione Vidas)
19.30-19.50 Le competenze da trasferire - Portalupi (Coordinatrice Oncologia - Servizio ambulatoriale/ Mac Magenta)
19.50-20.10 I bisogni psico socio relazionali - Azzetta (Psicologa Hospice di Abbiategrasso)
20.10-20.50 Tavola rotonda Moderatore Mangiarotti (Dell'Acqua, Prandi, Portalupi, Schiocchet, Azzetta)
20.50-21.00 Take home message Mangiarotti (Coordinatrice Infermieristica assistenza domicialiare Hospice di Abbiategrasso)

Per informazioni è possibile contattare il seguente indirizzo email: comunicazione@hospicediabbiategrasso.it

 

A meno di due mesi dalla raccolta fondi è arrivato il prezioso regalo per l’Hospice di Abbiategrasso. Era infatti il 5 marzo quando veniva realizzata la Manifestazione “Corriamo per l’Hospice”, ormai alla 20esima edizione, che permetteva di ricavare i fondi necessari all’acquisto di un’auto.
Una Renault Modus nera, per l’esattezza, dotata di cambio automatico e impreziosita con le serigrafie dell’Hospice di Abbiategrasso: il logo e alcune scritte di ringraziamento.

Un acquisto da 5.500 euro che, unitamente all’assicurazione, alla grafiche e alle future manutenzioni, si sostiene grazie al contributo ricavato da tre diverse iniziative:

• 1° Memorial Alberto Venturi (Bettyman);
• 20esima Corriamo per l’Hospice;
• #CorriPierHospice.

L’impegno di Pier Strazzeri (proprietario del Bar Castello), quello di Patrizia Siano (compagna di Betty) e del gruppo podistico VTV Abbiategrasso hanno permesso di ricavare oltre 9.000 Euro. A questi si aggiunge un ulteriore contributo di 1.200 Euro frutto della Manifestazione Cori per l’Hospice – Memorial Gigi Colombo.

Una serie di preziosi sostegni che hanno consentito di completare la dotazione di vetture di cui la Cooperativa In Cammino dispone per la gestione del servizio di assistenza domiciliare, attivo in tre distretti sanitari e presente in oltre 30 comuni, con un’utenza superiore alle 300 persone all’anno.

Domenica 12 marzo presso l’Annunciata di Abbiategrasso alle ore 16.00 il Corotrecime si esibirà in collaborazione con il Coro Alpa di Caravaggio (Bs) e il Coro Tre Cime di Casale di Scodia (PD) con la finalità di raccogliere fondi per l’Hospice di Abbiategrasso e ricordare lo storico Segretario Gigi Colombo. L’ingresso è gratuito.

La kermesse è nata nel 2014 soprattutto per omaggiare Gigi Colombo che è stato uno dei soci fondatori del Corotrecime e ha svolto il ruolo di Segretario per circa 60 anni. A lui si deve l'ideazione della rassegna abbiatense "Canti Popolari" che si ripete da 48 anni consecutivi e dell'iniziativa “Cori in Abbazia” giunta alla 30esima edizione. Nel periodo finale della sua vita Gigi era stato assistito proprio dall’Hospice.

Il coro abbiatense sarà ancora una volta diretto dal direttore Luca Perreca che proporrà un ricco e vario repertorio di canti religiosi e della tradizione italiana e straniera. La manifestazione ha ottenuto il patrocinio del Comune di Abbiategrasso e il prezioso sostegno di Revivre e Gorla Utensili.

Mettersi in gioco per solidarietà. Sfidare se stessi per ricordare un amico. Con queste motivazioni Pier Strazzeri, titolare e bar tender del Bar Castello di Abbiategrasso, ha deciso di aderire alla sfida proposta dall’Hospice di Abbiategrasso in occasione della 20edizione della “Corriamo per l’Hospice”. La manifestazione, organizzata dal VTV Abbiategrasso con la collaborazione dei volontari della Cappelletta e dell’Hospice, prenderà il via domenica 5 marzo dalla sede della Cappelletta in via Stignani, 61 ad Abbiategrasso.

Pier ha accettato di correre ed in cambio di raccogliere fondi per la struttura di via Dei Mille 8/10. Ma in cosa consiste esattamente la sfida? Semplicemente, più fondi riuscirà a raccogliere Pier più km percorrerà durante la manifestazione.

Questi sono gli obiettivi da raggiungere:

500 raccolti --> Pier corre 7 km
1000 € raccolti --> Pier corre 14 km
• Oltre 2000 € raccolti --> Pier corre 22 km

Le donazioni verranno raccolte presso il Bar Castello a partire da venerdì 10 febbraio e sino a sabato 4 marzo. Per l’occasione è stato lanciato un hastag (#) sui social network dell’Hospice: Facebook, Twitter e Instagram. Con #corriPierHospice si può contribuire a diffondere l’iniziativa e consentire così a Pier di raggiungere l’ambizioso traguardo.

Interpellato per l’occasione, il proprietario del Bar Castello ha dichiarato: “Lo faccio per due motivi: il primo è che dato il lavoro che faccio non ho tempo per dedicarmi al volontariato. Penso che sia una cosa bellissima poter donare il proprio tempo e con questa occasione cerco di rimettermi in pari. Il secondo motivo si chiama Alberto Venturi.”

Già lo scorso anno Pier aveva omaggiato Alberto (Betty) con un raccolta fondi a favore dell’Hospice e con la partecipazione di tutto lo staff del Castello alla corsa. Una testimonianza di stima e di affetto nei confronti dell’Hospice di Abbiategrasso dove Alberto Venturi aveva trascorso l’ultimo periodo della sua vita.

Maggiori informazioni relative alla corsa sono disponibili al seguente link: 20esima Corriamo per l'Hospice.