Gala' per l’Hospice di Abbiategrasso: ultimi posti disponibili.

Andrà in scena domenica 10 febbraio il secondo Galà per l’Hospice, l’evento pensato per raccogliere fondi a sostegno dell’ambulatorio di cure palliative della struttura di via Dei Mille, 8/10. Appuntamento in programma per le ore 20.00 nel suggestivo contorno offerto dall’Annunciata di Abbiategrasso con la cucina dell’Antica Osteria Magenes e il dolce della Pasticceria Besuschio.

L’evento è organizzato dall’Associazione Amici dell’Hospice di Abbiategrasso con la collaborazione dei volontari e di alcuni amici dell’Associazione. La parte artistica sarà invece affidata alla professionalità di Sergio Sgrilli che, dopo aver calcato i palchi di Zelig, ha curato la regia di numerosi eventi. Sul palcoscenico si alterneranno, oltre all’attore toscano, anche gli interventi dell’abbiatense Lorenzo Cordara e il duo La Bocca formato dalla cantante Alessandra Lancini e dal musicista autore Gianfranco Riva. Presenti alla serata l’Assessore Regionale Giulio Gallera, oltre ai sindaci di Abbiategrasso e Magenta e al consigliere regionale Luca Del Gobbo. Invitato, ma in attesa di conferma, il sindaco di Vigevano Andrea Sala.

I fondi ricavati saranno impiegati per sostenere l’attività offerta dall’ambulatorio di cure palliative, che nel 2018 ha confermato il trend del 2017: oltre 50 pazienti, con le relative famiglie, beneficiano annualmente di prestazioni mediche, infermieristiche, fisioterapiche e psicologiche. Questo servizio rappresenta un unicum in Lombardia che si sta dimostrando estremamente efficace per la presa in carico tempestiva e flessibile dei malati inguaribili, ma che non trova ancora una copertura economica da parte del SSR (Sistema Sanitario Regionale). “Grazie al sostegno delle persone che risiedono nella nostra comunità, l’ambulatorio continua a vivere e offre prestazioni completamente gratuite” - ha dichiarato in diverse occasioni il direttore Moroni - “ma senza queste forme di aiuto i malati del territorio perderebbero un importante servizio.”

Per chi avrà l’occasione di partecipare si prospetta una cena dai sapori sorprendenti, dove alcuni elementi della tradizione si fondono ad ingredienti poco conosciuti. L’esperienza di Dario, chef dell’Antica Osteria Magenes, e la firma di Andrea Besuschio regaleranno dunque ai commensali un menu dal sapore antico, che guarda al futuro, ma resta ancorato alla comunità sostenendola attivamente. Questa la proposta:

Entrèe
Finta Oliva con tartare di vitello
Pomodorino con estratto di brodo vegetale
Rape rosse e caprino
Antipasto
Tuberi e radici
Primi
Riso e latte, capperi e liquirizia
Pasta e fagioli e foie gras
Secondo
Guancia di maialino da latte al cartoccio, patata viola, Jack Daniels e cacao
Dessert
Sorpresa di Andrea Besuschio

I vini saranno scelti con la consulenza del sommelier AIS Orietta Piva, di Enoteca Divino e serviti al tavolo dall’esperienza dei sommelier di Fisar. Il costo di partecipazione è di 100 euro a persona tutto incluso. L’hospice ringrazia in particolare: Alfredo Campese, Consuelo Santoro, Sara Valandro e Luisa Maderna per la collaborazione.

Per prenotazioni:
Email: comunicazione@hospicediabbiategrasso.it
Tel. 02/94963802 (da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 17.00)