Martedì 11 settembre alle 21.00 presso la sala Consiliare del Comune di Arluno il CVPS (Comitato Volontario di Pronto Soccorso di Arluno) organizza un incontro sul delicato tema del fine vita. Un appuntamento aperto a tutti che vedrà protagonisti, in qualità di relatori, il Dott. Luca Moroni e la Dott.ssa Sara Baratto, entrambi dell’Hospice di Abbiategrasso.

Si è fatto un gran parlare nei mesi scorsi di fine vita, di testamento biologico, e sedazione profonda. La ragione principale ha riguardato l’introduzione nell’ordinamento giuridico della Legge n° 219 del 22 dicembre 2017, quella sulle DAT (Dichiarazioni Anticipate di Trattamento), comunemente indicate con il termine “testamento biologico”. Sarà proprio su queste tematiche che verterà l’intervento di Moroni, direttore dell’Hospice.

La Dott.ssa Baratto, medico del servizio di cure palliative domiciliari dell’Hospice, si concentrerà invece sugli aspetti tecnici ed etici che la sedazione profonda e, più in generale, le cure palliative possono implicare.

Questo il programma:

ore 21.00 - Accoglienza e presentazioni

ore 21.15 - Fine vita e testamento biologico…
Dott. Luca Moroni

ore 21.45 - …tra cure palliative e sedazione profonda
Dott.ssa Sara Baratto

22.15 - Domande e saluti

L’appuntamento è ad Arluno presso la sala Consiliare (Piazza De Gasperi, 7).
Maggiori informazioni ai seguenti recapiti:

Tel. 02/9015757
Email: info@cvpsarluno.org

Sabato 15 settembre 2018 all’Agriturismo Cascina Caremma si svolgerà il primo incontro di formazione per i volontari dell’Hospice di Abbiategrasso. Un appuntamento fortemente voluto dal Presidente, Corrado Dell’Acqua, e da tutto il consiglio direttivo dell’Associazione che ha individuato nell’Agriturismo di Besate il luogo ideale per la presentazione del calendario di formazione del 2018/19.

Cascina Caremma ha mostrato un grande spirito di collaborazione, nonostante il periodo sia fitto di cerimonie, ospitando gratuitamente nelle proprie sale i membri dell’Associazione. “VolontarIO: prima persona plurale”, questo il titolo dell’evento, prenderà il via alle ore 10.00 con la formazione realizzata ad hoc per i volontari che svolgono attività con le persone malate. La mattinata sarà condotta dalla psicologa Giorgia Vacchini, coadiuvata dall’infermiera Carola Golzi. Dopo pranzo l’incontro sarà allargato ai volontari che operano in altri ambiti (eventi, stireria/lavanderia) con l’introduzione a cura di Corrado Dell’Acqua e il workshop realizzato da Luca Crepaldi, Responsabile della Comunicazione.

L’Associazione Amici dell’Hospice di Abbiategrasso ringrazia Cascina Caremma per l’ospitalità.

Tornano gli appuntamenti estivi della contrada di Bonirola. Musica, divertimento, convivialità e molto altro ancora con uno sguardo alla solidarietà. Il giorno 7 luglio, infatti, a Gaggiano presso la sede della contrada, in via Italia 24, ci sarà una serata dedicata alla musica e al sostegno all’Hospice di Abbiategrasso. Il gruppo dei volontari della Bonirola, attivi ormai da 10 anni, hanno in programma una serata ricca di allegria in cui birra, vino, salamelle, carne alla griglia e molto altro saranno protagonisti.

A tutto questo si aggiungeranno le esibizioni di ballo della scuola Sueῆo Latino, ci sarà l’animazione Sueῆo Latino di Marko e Irene, la presenza dei volontari dell’hospice, la musica di Dj Anywhere e l’opportunità di ballare con degli insegnanti di Salsa e Bachata. Appuntamento alle ore 20.30 per la cena con prenotazione gradita e consigliata.

Dalle 21.00 fino a mezzanotte spazio a balli di coppia o di gruppo, divertimento e un breve momento per conoscere meglio le attività dell’hospice.

Per info e prenotazione chiama il numero 340/6948028, oppure scrivi via e mail a contradadibonirola@gmail.com o consulta la pagina facebook

Giovedì 5 luglio alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare del Castello Visconteo di Abbiategrasso si terrà il primo Hospice Community. Un incontro con la cittadinanza che vedrà la presentazione dei dati relativi all’attività dell’Hospice di Abbiategrasso e una sintesi dei progetti avviati e futuri. Il tutto raccolto nel “Bilancio Sociale 2017”, un documento sintetico che evidenzia le performances della struttura, narrando anche aspetti trasversali quali il coinvolgimento della comunità locale e di altri stakeholder.

Al convegno interverranno, oltre ai rappresentanti dell’Hospice, il Sindaco della città Cesare Nai, il dr. Grizzetti Consigliere Delegato di SICP Lombardia, il Presidente Nazionale della Federazione Cure Palliative Stefania Bastianello, il direttore Generale dell’ASST Ovest Milanese Massimo Lombardo. Sono stati inoltre invitati Giulio Gallera e Marco Bosio, rispettivamente Assessore al Welfare di Regione Lombardia e Direttore Generale di ATS Città Metropolitana.

I dati che verranno presentati faranno riferimento alle prestazioni sanitarie dei servizi della struttura di via Dei Mille. I 239 pazienti  ricoverati nel 2017, gli oltre 300 seguiti al domicilio, le consulenze presso gli Ospedali di Abbiategrasso e Magenta, oltre all’attività presso l’ambulatorio in Hospice che lo scorso anno ha consentito di seguire 54 pazienti. Un servizio innovativo che rischia però di chiudere in quanto è reso possibile solo grazie alla generosità di tanti donatori che sostengono il costo annuale di circa 90.000 Euro. Spazio anche a progetti sperimentali con la presentazione a cura della Dott.ssa Florian che introdurrà il tema delle consulenze palliative sia negli ospedali, con una sintesi di quanto realizzato in questi anni, sia nell’ambulatorio dell’Hospice.

Oltre agli aspetti più tecnici, Hospice Community sarà l’occasione per celebrare l’impegno di alcuni cittadini abbiatensi e di diverse associazioni, tra cui il VTV Abbiategrasso e il Corotrecime, il cui legame con l’Hospice è culminato nell’acquisto di un’auto per il servizio di assistenza domiciliare. Al termine, l’Associazione Amici dell’Hospice invita tutti per un aperitivo curato dai volontari.

La partecipazione è aperta a tutti ma è gradita la prenotazione.

Registrati all'evento.

Scarica il programma dell'evento.

A Morimondo, nella sala Capitolare dell'Abbazia, si è svolta lo scorso mercoledì la serata di beneficenza voluta dal Rotary Club Morimondo Abbazia a favore dell'Hospice di Abbiategrasso.
L'idea e l'organizzazione si devono a Stefano Speroni, rotariano e appassionato di ciclismo, che con l'aiuto della sorella Monica ha pensato di accogliere la tappa del Giro con un'iniziativa di solidarietà. Alla realizzazione ha collaborato anche Sara Valandro, già impegnata in altri eventi a favore della struttura di via Dei Mille.

Numerosi i volti noti del ciclismo che hanno partecipato. C'era Davide Cassani, ct della nazionale di ciclismo e commentatore del Giro, Gilberto Simoni, vincitore nel 2001 del Giro d'Italia oltre a Davide Ballan che è stato campione del Mondo nel 2008. Avrebbe dovuto presenziare anche il presentatore Nicola Savino il quale con un videomessagio si è scusato per l'assenza. A sostituirlo il simpaticissimo Franz del duo comico Ale e Franz che ha scherzato con i commensali e fornito anche un commento tecnico, in chiave ironica, alla Tappa "Abbiategrasso-Prato Nevoso" con il supporto di Davide Cassani.

La cena è stata realizzata dallo chef Stefano Barbareschi (già Sadler Milano) con la preziosa collaborazione di David della Trattoria San Bernardo di Morimondo che ha fornito gratuitamente i camerieri e le attrezzature.
Il costo della partecipazione, fissato in 70 euro, ha consentito di ricavare fondi per sostenere le attività di cura fornite dall'Hospice di Abbiategrasso. Soddisfatti gli oltre 100 partecipanti che hanno apprezzato la cucina stellata e la qualità dei prodotti, molti dei quali forniti gratuitamente dagli sponsor.
Tra i tanti è bene citare Arioli caseificio e Spa Benessere, Ferrari Gioielli, Ufficine Mabec'art, Concessionaria Piva, Prime' Alture Wine Resort, La Versa, Cantina di Casteggio, Trattoria San Bernardo, Gorla Utensili, Panificio Ballarini, Nuovo Albergo Italia e Cicli Battistella.

L'Hospice ringrazia tutti i presenti e gli sponsor per la piacevole serata e per il contributo di 3500 euro frutto dell'impegno di tante persone.

Pienone all’Annunciata per la quarta edizione di “Cori per l’Hospice – Memorial Gigi Colombo”. Circa 200 persone hanno affollato la sala dell’ex Convento per assistere all’esibizione del Corotrecime e delle corali invitate per l’occasione: Il Laetitia Chorus di Arese e il Coro Stella Alpina di Rho.

L’evento è stato realizzato con la finalità di ricavare fondi per la struttura di via Dei Mille, un impegno che il Corotrecime porta avanti da quando, ormai quattro anni fa, ci lasciava proprio Gigi Colombo, lo storico segretario del coro assistito dall’Hospice nei suoi ultimi giorni di vita.

Soddisfatti gli organizzatori che hanno raggiunto un ottimo risultato raccogliendo circa 1.000 euro. A fare gli onori di casa, in qualità di presentatore e cantante, Fabio Mazzetto che ha chiamato sul palco il Sindaco di Abbiategrasso Cesare Nai. Il primo cittadino ha lodato l’impegno del Coro, sia per le capacità musicali che per quelle sociali nei confronti dell’Hospice. Nai ha anche ringraziato gli operatori e i volontari dell’Hospice per il prezioso lavoro svolto e ha più volte ribadito l’importanza della struttura definendola “un’eccellenza di Abbiategrasso”.

Il concerto è durato circa due ore e ha visto alternarsi dapprima del gruppo locale con il suo ricco repertorio, a seguire il coro femminile di Arese che ha proposto un insieme di brani diversi tra cui anche la bellissima “Nothing Else Matter” dei Metallica. Per finire è salito sul palco il Coro Stella Alpina, chiamato all’ultimo momento a sostituire il Coro G. Paulli e che non ha fatto ripiangere gli assenti.
A rappresentare l’Hospice c’era Luca Crepaldi, responsabile della comunicazione, che ha ringraziato gli organizzatori ed in particolare gli sponsor: Revivre e Gorla Utensili. Crepaldi ha ricordato l’importanza di sostenere l’attività di cure palliative con le donazioni e il 5x1000, spiegando ai presenti che oggi l’Hospice è chiamato a un cambiamento: fare cultura sul tema delle DAT (testamento Biologico). Per farlo, l’Hospice ha bisogno dell’impegno di tutti ed in particolare della popolazione. “È importante far circolare la voce, favorire il passaparola – ha ricordato Crepaldi – affinché chiunque abbia conosciuto l’Hospice si faccia ambasciatore o ambasciatrice della nostra attività, ricordando sempre che all’Hospice di Abbiategrasso non si viene a morire, ma a trascorrere al meglio una fase della nostra vita.”

Domenica 11 marzo presso l’Annunciata di Abbiategrasso alle ore 16.00 il Corotrecime si esibirà in collaborazione con il Coro In Laetitia Chorus di Arese (Mi) e il Coro Stella Alpina di Rho con la finalità di raccogliere fondi per l’Hospice di Abbiategrasso e ricordare lo storico Segretario Gigi Colombo. L’ingresso è gratuito.

La rassegna musicale è giunta alla IV edizione ed ha ancora una volta ottenuto il patrocinio del Comune di Abbiategrasso e il prezioso sostegno di Revivre e Gorla Utensili. Il coro abbiatense sarà diretto dal direttore Luca Perreca che proporrà un ricco e vario repertorio di canti religiosi e della tradizione italiana e straniera. Il Coro in Laetitia sarà guidato da Massimo Mazza mentre il G. Paulli sarà diretto da Giorgio Scolari.

L’idea di questa kermesse musicale nasce dai rappresentanti del coro abbiatense che nel 2014 decisero di sostenere l’Hospice e di omaggiare Gigi Colombo che è stato uno dei soci fondatori del Corotrecime. Gigi per circa 60 anni ha svolto il ruolo di Segretario contribuendo ad ideare la rassegna abbiatense "Canti Popolari" che si ripete da 48 anni consecutivi l'iniziativa “Cori in Abbazia” giunta alla 30esima edizione. Nel periodo finale della sua vita Gigi era stato assistito proprio dall’Hospice.