Wilmer festeggia il suo compleanno in Hospice con un regalo inaspettato

Sono passati 47 anni da quando Wilmer nasceva in Ecuador il 12 aprile. Oggi Laura, sua moglie, ha deciso di festeggiare insieme a lui e con noi il suo compleanno. Per l’occasione ha cucinato una deliziosa torta con pan di spagna al cocco, crema pasticcera e abbondante panna. L’ha anche decorata con fiori azzurri di marzapane e delle candeline bianche con il numero 47. L’abbiamo mangiata insieme a loro cantando “Tanti auguri” accompagnati dalla chitarra di Maurizio Taverna, il musicoterapista dell’Hospice.

È il primo compleanno che Wilmer festeggia dopo un lungo periodo di assistenza in via Dei Mille, 8/10. E non se lo aspettava nemmeno, tanto che è stato portato con una banale scusa, “dobbiamo sistemare la camera”, nella sala Tisaneria. L’emozione è stata per tutti molto intensa ma Wilmer ha saputo mascherare con abilità le lacrime di gioia dietro ad un paio di occhiali neri. Occhiali necessari che nulla hanno a che fare con il “sintomatico mistero” – per citare Battiato – che un paio di lenti scure regala. A Wilmer gli occhiali servono a causa di un’ipersensibilità alla luce che si manifesta anche in ambienti chiusi. Per questo lo si vede spesso girare in hospice sulla sua sedia a rotelle come un divo del cinema che si protegge dai flash dei paparazzi.

Noi tutti siamo quindi orgogliosi di aver fatto questo regalo ad un ospite. Il tutto grazie alla sensibilità di Michele e Luca Balzarotti, dell’ottica Balzarotti di Abbiategrasso, che ci hanno riservato un prezzo speciale per fare questo omaggio a Wilmer. Non ci resta che ringraziarli e augurare al festeggiato: Buon Compleanno!!!!!