CorriPierHospice: Pier si mette di nuovo in gioco con una nuova sfida

Domenica 4 marzo torna la Corriamo per l’Hospice, la manifestazione podistica organizzata dal VTV abbiatense, con la collaborazione del gruppo La Cappelletta, giunta ormai alla 21esima edizione. Tra le iniziative collaterali torna anche #corripierhospice, la sfida che Pier Strazzeri, proprietario del Bar Castello di Abbiategrasso, ha accettato anche nel 2018. Lo abbiamo intervistato per capire meglio quali motivazioni e quale sfida ha immaginato per questa edizione.

Ciao Pier, cosa ti ha spinto a rinnovare l’impegno anche nel 2018?
Mi sento motivato principalmente per due ragioni: la prima è ricordare alcune persone a me care che sono state assistite dall’Hospice e la seconda è assolutamente individuale, la vedo come un’occasione per mettermi in gioco e per mettermi in forma. Tra le persone che la struttura di via Dei Mille ha curato c’è Betty (Alberto Venturi), che porto sempre nel mio cuore. Qualcuno ha detto “nessuno muore se vive nel cuore di chi resta”, ecco io mi sento di dover ricordare Alberto e per l’occasione vi anticipo che il 18 febbraio ci sarà il secondo Memorial a lui dedicato.

Qual è il tuo obiettivo sportivo?
Pierre de Coubertin ha detto che “l’importante non è vincere ma partecipare”. È una bella frase, certo, ma va bene per chi non è abituato a vincere. Io voglio partecipare per migliorarmi e quindi cercherò di abbassare il tempo dello scorso anno che è stato di 2 ore e 22 minuti.

Migliorare il tuo tempo? È questa la sfida di quest’anno?
Esatto! Ovviamente ho anche un obiettivo di raccolta fondi per l’Hospice. I clienti che verranno nel mio locale potranno fare una donazione libera cercando di farmi abbassare il tempo. In pratica se raccolgo fino a 500 euro mi impegno ad abbassare il mio tempo di 10 minuti. Se le donazioni arriveranno a 1000 Euro dovrò completare la corsa con 20 minuti in meno e se i contributi saranno oltre i 2000 Euro cercherò di stare sotto le due ore.

E se non arrivi in tempo? In che modo intendi pagare pegno?
Rinuncerò ad una cosa a cui tengo moltissimo e che coltivo da anni: la mia barba. Se non completo la corsa nel tempo indicato sulla base delle donazioni mi farò tagliare la barba all’arrivo. Lo farò, ahimè, davanti a tutti e in diretta facebook….

Con il tuo impegno cosa contribuisci a realizzare?
L’anno scorso con la collaborazione del VTV e di Patrizia Siano (moglie di Betty che organizza il memorial) siamo riusciti a raccogliere 9.000 euro che hanno consentito di acquistare un’auto per l’Hospice. Mi sono reso conto, anche parlando con i responsabili dell’Hospice, che l’attività di assistenza domiciliare è cresciuta e di conseguenza è necessario comperare un nuovo mezzo.

E come fare per contribuire?
Innanzitutto vi invito a partecipare alla corsa. Tutte le informazioni sono disponibili in questo volantino. Poi dalla fine di gennaio i clienti del Bar Castello troveranno una cassetta per la raccolta delle donazioni direttamente sul bancone. Chi invece preferisce effettuare un bonifico deve indicare nella causale CorriPierhospice ed ha a disposizione i seguenti riferimenti:

Banca Monte dei Paschi di Siena
Filiale di Abbiategrasso
intestato a "Associazione Amici dell'Hospice di Abbiategrasso"
IBAN: IT 53 F 01030 32380 000002456142

La stessa cosa può essere fatta direttamente dal sito dell’Hospice attraverso Paypal.

Ringrazio in anticipo tutti quelli che mi aiuteranno in questa sfida.